Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Per saperne di piu'

Approvo

In occasione della festa nazionale del 4 novembre la giunta comunale rivolge il seguente messaggio ai cittadini:

"Carissimi,
questa Giunta si rivolge a voi in occasione della ricorrenza dell’anniversario di Vittorio Veneto, giorno in cui la Patria ci invita a celebrare la tradizionale giornata dedicata alla Sua unificazione e alle Forze Armate.

La ricorrenza che in questo giorno ricordiamo ci rimanda ad eventi grandiosi e, insieme, dolorosi della nostra storia.

Quattro novembre significa per noi italiani la conclusione vittoriosa di uno sforzo durissimo che per la prima volta affratellò - fianco a fianco nelle trincee - giovani di ogni regione e di ogni ceto sociale, e per sempre cementò con il sangue di seicentomila caduti l'irreversibile scelta di un'Italia unita, finalmente ricondotta ai suoi sacri confini secondo il sogno a lungo vagheggiato dalle generazioni del risorgimento.

Sappiamo di quanto lungo e travagliato sia stato il cammino del nostro paese in questi anni di storia, segnati da due guerre mondiali, da una lotta ventennale contro la dittatura fascista, e dalla rinascita di un regime di libera democrazia nel quale si è sviluppata, con prodigiosa vitalità, la nostra società. E poi la lotta al terrorismo, interno come internazionale.

Siamo andati avanti, l’Italia è cresciuta, ma non per questo dobbiamo guardare al nostro presente con soddisfatto compiacimento: dalla celebrazione del 4 novembre, che fu frutto di sacrificio, di dedizione, di unità di tutto il popolo italiano, dai contadini al fronte agli operai nelle fabbriche, dobbiamo trarre nuovo impulso e convinzione per mettere da parte tutto ciò che ci divide, perché un nuovo spirito unitario sostenga lo sforzo di rinascita democratica del nostro paese.

La stessa unità che ispirò la Resistenza e la lotta di Liberazione che settanta anni orsono che infiammo i cuori dei nostri padri vicolesi, deve sostenerci nel cimento di questi tempi, nei quali siamo impegnati a preparare per i figli della Patria, per i nostri giovani, un avvenire degno delle speranze e dei sacrifici di coloro che hanno versato il loro sangue per una Italia libera. Questo è per noi un dovere civico e morale!"

In allegato il manifesto: