Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Per saperne di piu'

Approvo

processionaria Dopo l'inverno trascorso particolarmente mite si è diffuso un allarme di una possibile proliferazione dell'insetto denominato processionaria. La Federazione agronomi e forestali della Regione Abruzzo fornisce alcuni consigli utili a cittadini ed enti pubblici per prevenire i gravi rischi causati da questo pericoloso insetto (così chiamato per l'abitudine di muoversi sul terreno in fila) a piante, persone e animali.

La processionaria secondo gli esperti "attacca soprattutto i pini, i cedri e le conifere in generale e nel periodo invernale - dicono i professionisti - le larve svernano in nidi bianchi a forma di bozzolo, grandi diversi centimetri da cui a primavera inoltrata scendono lungo il tronco facendo la cosiddetta processione.
È importante che i cittadini che vedono nei loro giardini, nei parchi pubblici, di ospedali e scuole, segnalino la presenza alle autorità comunali che a loro volta sono chiamate a rimuovere il pericoloso parassita".

Per maggiori informazioni consultare l'avviso in allegato

Allegati:
Scarica questo file (processionaria.pdf)processionaria.pdf